L’amministrazione digitale: nuove regole tecniche per il protocollo informatico e la conservazione informatica dei documenti


 (VUnews) PERUGIA  16 mag.’14 – Il  nuovo assetto degli Enti locali previsto dalla "Legge Delrio", con particolare riferimento al tema dell'Ente di area vasta che prenderà il posto delle Province, delle unioni e fusioni di Comuni,  e le diverse questioni legate alle ultime manovre di finanza pubblica sono stati gli argomenti del seminario  organizzato dalla Scuola umbra di amministrazione pubblica, che si è svolto stamani a Villa Umbra.

 

Questa è una giornata che da avvio alle attività formative e di approfondimento sull’attuazione della Legge “Delrio”n 56 – ha affermato, in apertura dei lavori, Alberto Naticchioni, Amministrare della Scuola.

Questa Legge è importante non solo per i dipendenti ma anche per gli amministratori – ha poi sottolineato il Presidente delle Autonomie Locali dell’Umbria - perché si apre una nuova fase di riassetto istituzionale del Paese di cui non abbiamo ancora una visione completa. 

 

L’incontro di questa mattina a Villa Umbra con il dott. Zito, Capo Segreteria Tecnica del Ministro Lanzetta, è l’avvio ufficiale delle riforma istituzionali in Umbria che ci dovrà accompagnare per tutta l’estate e traguardare il mese di ottobre con il disegno regionale “ponte”, che seguirà parallelamente la Legge n.56 sulla riforma delle province, e riordinerà il sistema istituzionale dell’Umbria, semplificato ed al servizio del cittadino – ha affermato l’assessorato Regionale umbro alle società partecipate, risorse patrimoniali, innovazione e sistemi informativi, riforme dei servizi pubblici locali e riforme endoregionali. Esso sarà basato sui comuni che potranno liberamente associarsi o fondersi, sulle nuove province e successivamente sulle aree vaste e sulla Regione. Un sistema estremamente semplificato per una amministrazione pubblica rinnovata, efficiente e sempre più al servizio del nostro sistema locale ed imprenditoriale.

 

Durante il suo intervento, Francesco Zito, Capo Segreteria Tecnica del Ministro Lanzetta, ha messo in risalto il nuovo ruolo delle province in un quadro di riforma dell’assetto dello stato e delle autonomie locali. La Legge Delrio n.56, prosegue ZIto, avrà un impatto non solo sulle Pubbliche Amministrazioni ma anche su i cittadini ed è una riforma che va correlata con quella del Titolo V della Costituzione  sulle competenze Stato – Regioni. Nel rapporto con i cittadini l’ente centrale è sempre il Comune ma anche la “nuova provincia” che nella Legge 56 viene propriamente definito come Ente di Area vasta, che noi possiamo immaginare come una forma associativa tra comuni. Questo sistema deve portare ad una riallocazione delle funzioni che attualmente svolge la Provincia e questo percorso, che ha dei tempi che devono essere rispettati,  potrà avere il suo compimento solo quando saranno individuate con correttezza le funzioni e le risorse sufficienti. In conclusione il dott.Zito ha dato ampia disponibilità per eventuali attività ed è stata programmato, per il mese di settembre, un seminario di approfondimento con il Ministro Lanzetta.

Consorzio "Scuola Umbra di Amministrazione Pubblica" Villa Umbra
Loc. Pila 06132 Perugia tel. 075-515971 - fax 075-5159785 info@villaumbra.gov.it Azienda certificata UNI EN ISO 9001:2008
P.IVA 03144320540 - C.FISC.94126280547
Mail PEC:  suapvillaumbra@pec.it