'Dopo di noi' e 'Terzo settore': la legge spiegata oggi a Villa Umbra


 (VUnews) PERUGIA  11 lug.’16 – 'Dopo di noi' e 'Terzo settore' sono le due recentissime iniziative legislative di rilevante interesse per le comunità locali spiegate oggi a Villa Umbra.
 Il seminario, organizzato dalla Scuola Umbra di Amministrazione Pubblica in collaborazione  con ANCI Umbria, è stato aperto da Alberto Naticchioni, Amministratore Unico della Scuola, e da Edi Cicchi, Presidente della Commissione Welfare dell’ANCI nazionale.

“Oggi a Villa Umbra sono state approfondite due riforme molto importanti per il nostro paese”  - ha dichiarato Luciano Gallo, “membro del Gruppo tecnico del nuovo codice dei contratti dell’ANCI nazionale. La prima è la riforma del terzo settore e la seconda e la c.d. dopo di noi”. “Sono due rilevanti leggi delega” - prosegue Gallo – “che dovranno essere attuate e grazie alle quali l’Italia si posiziona tra gli Stati più all’avanguardia in Europa per il mondo del terzo settore e della disabilità grave”. “In un anno” - conclude Gallo -  “dovremmo attuare la riforma che, da un lato mira a regolarizzare alcune zone grigie dell’associazionismo, a valorizzare e promuovere il terzo settore e dall’altro crea una rete di protezione, con strumenti giuridici innovativi, per continuare ad avere un’assistenza in uno stato civile e moderno come il nostro. Infatti il provvedimento introduce il sostegno e l’assistenza alle persone con disabilità grave dopo la morte dei parenti che li accudiscono”.

Durante la giornata le due Riforme sono state analizzate nella dimensione del rapporto fra le pubbliche amministrazioni, gli enti del Terzo settore e gli utenti finali. Tale scelta, infatti, è la diretta conseguenza del profondo impatto che la Riforma del Terzo settore, una volta completata l’attuazione della delega, determinerà su tutti i soggetti, pubblici e privati. Da qui l’ulteriore convinzione che la Riforma esalta ancor di più il principio di sussidiarietà orizzontale, chiamando gli Enti del Terzo Settore ad un ruolo di maggiore responsabilizzazione nei confronti sia delle pubbliche amministrazioni che degli utenti.
Da ultimo, l’occasione è stata utile anche per coordinare la Riforma del Terzo settore con la nuova disciplina sui contratti pubblici, da poco entrata in vigore, che ad esempio detta una disciplina generale sui servizi sociali, nonché con l’imminente entrata in vigore del decreto legislativo attuativo della delega in materia di riforma dei servizi di interesse economico generali (c.d. SIEG).
L’altra Riforma che è stata oggetto del seminario di approfondimento è quella relativa alla legge sul c.d. dopo di noi. Anche su tale tema l’angolazione di visuale è stata quella del rapporto fra pubbliche amministrazioni, in primo luogo Comuni, enti del terzo settore e famiglie. Tutti, chiamati ad assicurare la tenuta sociale delle comunità, soprattutto con la riduzione delle risorse pubbliche e, di contro, con l’aumento dei mutevoli bisogni.

Daniele Sulpizi

Consorzio "Scuola Umbra di Amministrazione Pubblica" Villa Umbra
Loc. Pila 06132 Perugia tel. 075-515971 - fax 075-5159785 info@villaumbra.gov.it Azienda certificata UNI EN ISO 9001:2008
P.IVA 03144320540 - C.FISC.94126280547
Mail PEC:  suapvillaumbra@pec.it