Corso sull'abuso edilizio: profili amministrativi, contabili e penali


(VUnews) PERUGIA 22 febb. ‘11 – “LAccertamento dell'abuso edilizio: profili amministrativi, contabili e penali” è il titolo dell’attività formativa organizzata, per il 7 marzo, dalla Scuola Umbra di Amministrazione Pubblica in collaborazione con l’INU – Istituto Nazionale di Urbanistica, sezione Umbria.

Una giornata di approfondimento sulla fase di accertamento dell’abuso edilizio - ha sottolineato Alberto Naticchioni, Amministratore Unico della Scuola – che analizzerà, con relatori di altissimo profilo professionale, tutte le varie competenze e i profili che si vanno ad integrarsi in una materia così delicata: dalle competenze in primis del Comune, i profili e le responsabilità amministrative, contabili e penali sui quali poi intervengono i diversi livelli di giudizio.

 

I relatori presenti alla giornata formativa sono: Alfiero Moretti, Architetto, direttore generale del comune di Foligno, membro direttivo INU Umbria; Fulvio Rocco, Consigliere di Stato; Alberto Avòli, Presidente Corte dei Conti dell'Umbria, Sezione giurisprudenziale per la Regione Umbria; Mario Formisano, Sostituto Procuratore della Repubblica, Tribunale di Perugia.

 

 

Nel dettaglio questi gli argomenti trattati per competenza dai vari relatori:

 

Competenza del comune: obbligo di accertamento dell’abusivismo edilizio: chi ha la competenza e quali sono le procedure l’obbligo di costruire; Illustrazione dei titoli abilitanti l’attività edilizia in relazione alla conformità edilizia ed urbanistica - Differenziazione con attività edilizia libera ma soggetta a comunicazione;il procedimento sanzionatorio per le opere soggette a permesso di costruire, a S.C.I.A., a comunicazione; illeciti edilizi in presenza di vincolo paesaggistico: procedimento sanzionatorio con ripartizione competenze tra uffici comunali; sanabilità, legittimazione, mantenimento degli illeciti edilizi: differenziazione nel quadro legislativo regionale;

sanzioni conseguenti alla illecita variazione della destinazione d’uso ed alla mancata presentazione della domanda di agibilità nel quadro normativo regionale.

 

Profili amministrativi: adempimenti ed effetti procedimentali in presenza di accertamento di conformità o di opere qualificabili come parziali difformità o soggette a S.C.I.A. ; attività edilizia libera ma soggetta a comunicazione - Procedimento sanzionatorio - Accertamento d’ufficio o denuncia spontanea: differenziazione; illeciti edilizi sottratti al regime sanzionatorio amministrativo; sulle parziali difformità; applicabilità ed effetti legittimanti della sanzione pecuniaria sostitutiva di quella ripristinatoria; annullamento del titolo abilitativo; acquisizione al patrimonio pubblico delle aree oggetto di abuso edilizio.

 

Profili contabili: approfondimento delle sanzioni pecuniarie in materia di attività edilizia - Nozioni generali, quantificazione e riscossione e sanzioni pecuniarie amministrative in materia edilizia; correlazione con entità o rilevanza illeciti; della quantificazione, riscossione e destinazione sanzioni paesaggistiche; sanzioni pecuniarie per le parziali difformità: quantificazione e riscossione; effetti “contabili” conseguenti alla disciplina di “favore”.

 

Profili penali: responsabilità del progettista in materia di asseverazioni connesse alle comunicazioni, SCIA, istanze per permessi di costruire ai fini dell’efficacia del silenzio assenso; degli elementi di differenziazione e valutazione tra inesattezza e mendacità delle dichiarazioni; delle differenziazione adempimenti tra controllo di merito e di veridicità - Elementi di differenziazione e di valutazione dal parte della P. A.; della valutazioni ed effetti della disciplina sulle difformità o variazioni non sanzionabili amministrativamente; dei limiti, delle condizioni ed effetti sul regime sanzionatorio penale dell’accertamento di compatibilità paesaggistica; della valutazione applicabilità sanzioni penali opere qualificate come attività edilizia libera ma soggetta a “comunicazione” o a “procedura abilitativa semplificata- PAS” (energie alternative; R. R. 7/2011 all’articolo - art. 6, co. 1, d. lgs 28/2011).

 

 

 

Consorzio "Scuola Umbra di Amministrazione Pubblica" Villa Umbra
Loc. Pila 06132 Perugia tel. 075-515971 - fax 075-5159785 info@villaumbra.gov.it Azienda certificata UNI EN ISO 9001:2008
P.IVA 03144320540 - C.FISC.94126280547
Mail PEC:  suapvillaumbra@pec.it