Alla Scuola Umbra di Amministrazione Pubblica si studiano le opportunità offerte dal Bando “Smart Cities and Communities and Social Innovation” per la Pubblica Amministrazione


(VUnews) PERUGIA 3 agosto ‘12  – A seguito della giornata di presentazione del bando Miur su Smart Cities and Communities and Social Innovation, organizzato dalla Presidente della Giunta Regionale dell’Umbria Catiuscia Marini, la Scuola Umbra di Amministrazione Pubblica ha avviato la progettazione di giornate di approfondimento per illustrare le numerose opportunità e risorse previste dal bando.

 

La Scuola Umbra di Amministrazione Pubblica, in collaborazione con Donato Limone - professore ordinario di informatica giuridica e docente di Scienza dell'amministrazione digitale - ha da tempo intrapreso attività di formazione finalizzate alla costruzione delle amministrazioni digitali, delle amministrazioni aperte e semplificate in linea con la legge regionale 8/2011 e con l’Agenda digitale Umbria.

 

La Scuola già dal mese di maggio di quest’anno - afferma Alberto Naticchioni, Amministratore Unico dalla Scuola - ha proposto alla Regione dell’Umbria un percorso di Alta Formazione rivolto a tutti i dirigenti della Pubblica Amministrazione umbra dedicato proprio alle  Smart Cities and Communities and Social Innovation. Ci auguriamo che la proposta possa essere tempestivamente accolta anche perché il bando interessa in modo particolare il settore imprenditoriale ma la Pubblica Amministrazione - prosegue l’Amministratore - deve rappresentare un supporto virtuoso nel raggiungimento degli obiettivi stabiliti dal Decreto che fissa il bando.

 

Le città e le comunità intelligenti fanno parte dell’Agenda digitale della UE (2010), della Agenda digitale italiana (2012) e della Agenda digitale Umbria (2012). Cosa sono le città intelligenti? Certamente sono città che operano e si sviluppano sulla base di nuovi modelli di governance, di government e di management e sulla base di tecnologie integrate per realizzare le città sostenibili (risparmio energetico; domotica; sicurezza delle persone, dei dati, delle tecnologie; gestione georeferenziata del territorio; utilizzo di tutti i tipi di rete utili per garantire a tutti l’accesso alle informazioni e ai servizi; tutela e sviluppo dell’ambiente; sviluppo del commercio elettronico; amministrazione pubblica digitale; ecc.). Per definire e sviluppare città intelligenti in territori intelligenti è necessario mettere a punto nuovi modelli di sviluppo e di governance delle città, sia di quelle metropolitane e sia di quelle di medie dimensioni. Il rischio di introdurre nuove tecnologie gestionali in sistemi istituzionali ed organizzativi pubblici di tipo “burocratico” senza modificare questi ultimi è molto elevato. Per questo motivo è necessario intervenire affinche gli enti siano allineati alla società dell’informazione, al principio di sostenibilità della economia e dell’ambiente.

Consorzio "Scuola Umbra di Amministrazione Pubblica" Villa Umbra
Loc. Pila 06132 Perugia tel. 075-515971 - fax 075-5159785 info@villaumbra.gov.it Azienda certificata UNI EN ISO 9001:2008
P.IVA 03144320540 - C.FISC.94126280547
Mail PEC:  suapvillaumbra@pec.it